Arrivederci ragazzi

Share with:


sayonaraA volte le parole non bastano per esprimere le emozioni, i sentimenti e i discorsi che in certe occasioni vorremmo comunicare. Siamo qui per segnare ed essere segnati dai legami che creiamo con le persone che Dio mette nel nostro cammino. Insegnanti e alunni in fondo non si scelgono e devono stare insieme in un tempo destinato a finire. Quando questo tempo finisce occorre guardarsi dentro e dire: grazie per il tempo che mi avete concesso. In giapponese la parola SAYONARA può significare arrivederci o addio e assomiglia a quei distacchi che siamo chiamati a fare quando troviamo una biforcazione in montagna. Stiamo per prendere strade diverse cari alunni e forse qualcuno ci rimarrà male, non capirà. Ma vi posso dire con certezza che in questi momenti di distacco siamo ancora insieme un’ultima volta, sentendo questa separazione come qualcosa di inutile e superfluo. Ma in fondo anche se su strade diverse non stiamo salendo sulla stessa montagna? Non abbiamo lo stesso dolore nelle gambe e la stessa ansia di salire sulla vetta? Ragazzi l’anno prossimo non sarò più in classe a farvi i miei imprevedibili scherzetti ma da lontano, di tanto in tanto, guarderò il vostro sentiero e se capiterà di incrociare il mio sguardo con il vostro, non vivrò di nostalgia ma fiero di aver aiutato altri viandanti. SAYONARA

Lascia un commento